lunedì 19 agosto 2013

J'accuse del 16/08/13 sulle carneficine in Egitt


Solo codardia e infamia.
Deporre un presidente democraticamente eletto e consentire ai militari di prendere il potere e di sparare sulle folle.
Tutto questo passa sotto il silenzio e " la neutralità " di alcune importanti cancellerie occidentali. 
A mio avviso si sta commettendo un errore capitale: lasciare l'Egitto al caos e trascinarlo in una guerra civile simile a quella siriana significa la fine di tutta la storia. La storia dell'occidente e quella dell'Islam, religione di pace e di progresso. A chi giova il caos però? Ai soliti sionisti, imperialisti e capitalisti che dirigono lo sfruttamento delle masse e le carneficine. Ma non si può uccidere un popolo. Non si può interferire  negli affari interni dei paesi arabi in nome della sicurezza d'Israel e delle presunte "minoranze", argomento spesso usato per occupare l'Egitto. Basta ipocrisia e bugie. La carneficina dell'Egitto è il riflesso del declino morale, politico ed economico dell'Occidente. 

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog