domenica 22 dicembre 2013

J’accuse del 22/12/13 sulla commedia dell’arte del partito democratico.





Ieri il segretario Renzi è stato in Sicilia. A Palermo e a Lampedusa.
-Che noioso però! Cita sempre le primarie come se fossero la Bibbia! Ma non è vero- Ci sono state delle corruzioni e delle compravendite delle tessere.
Avrei voluto che si occupasse dei problemi del paese: il lavoro, la Mafia,  la disperazione che regna sovrana. Sì, sono tutti temi che va ripetendo il suo staff di graziose donne: stanno al cuore della nuova leadership del PD. Ah il furbetto Matteo! Si è circondato di belle donne. E ha fatto bene. Ma la politica e le soluzioni politiche sono altra cosa. Lui si che si preoccupa dell’immagine. Una volta mette Mandela alle sue spalle mentre fa un’intervista. E talaltra mette Napoletano, il vero presidente del consiglio . Insomma è un gran furbetto della comunicazione. E il PD sembra aver svoltato con lui. Sembra?
Oggi ci è giunta dalla Lampedusa la notizia che il deputato PD, Chouki, eletto col premio di maggioranza e affiliato alla cosiddetta corrente dei turchi. Mamma i turchi! Direbbero gli ingenui, si è rinchiuso nel centro d’accoglienza dei rifugiati di Lampedusa. Certo la notizia sembrava incredibile in un primo momento. Ma dopo ho realizzato: è stato proprio lui, il sindaco di Firenze a rinchiuderlo li. “ stattene li con i tuoi paesani. 15 mila euro al mese, a Roma sono troppi per te.” Gli avrebbe detto con il dialetto toscano.
Che commedia! Vogliono far credere al paese che loro si danno da fare per la povera gente. Poveri corrotti idioti. iL paese ne ha abbastanza delle loro commedie. E anche l’ultima annunciata dal nuovo Machiavelli di Firenze: l’impegno per il lavoro. “ dare stabilità e certezza ai "lavorati dalla crisi " non i lavoratori. Che falsità!
Io gli ho scritto qualche settimana fa e gli ho detto cosi: un partito che si proclama di sinistra è che non si occupa del lavoro è un partito di destra. Sembra mi abbia ascoltato. Ma la commedia…ah la commedia! Continua sempre a scapito del paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog