lunedì 3 febbraio 2014

J’accuse del 03/02/14 sull’offensiva politico- mediatica contro il M5S




Continua "la commedia dell’arte" orchestrata dal partito democratico: unico detentore di tutti i poteri in Italia. Dalla presidenza della Repubblica, alle presidenze delle due Camere del parlamento nazionale, alla presidenza del Consiglio, passando per le "lottizzazioni "avvenute negli anni passati in seno ad alcuni organi costituzionali. Per non parlare delle presidenze di quasi tutte le Regioni italiane e la stragrande maggioranza dei Comuni  delle principali città italiane. I suoi politici occupano quasi tutte le istituzioni locali, regionali e nazionali. Una vera e propria occupazione del potere politico in Italia; certo avvenuta per via democratica, ma come sappiamo sempre, il partito democratico non si assume mai le sue responsabilità politiche e storiche per la miseria e il caos che si stanno diffondendo nel paese. Da partito "ex-comunista" – e ora facente parte del cosiddetto  "Socialismo europeo",  al servizio delle banche, dovrebbe occuparsi dei problemi del lavoro, della classe media e della crisi che ha investito la piccola e media  impresa nel  paese. Invece ci si occupa delle poltrone da sistemare e in questo devo dire che non sono d’accordo con il segretario Renzi, il quale fa un duplice gioco: da una parte ha le leve del potere controllando il parlamento e l’esecutivo da Botteghe scure, d’altro canto si dissocia  di entrare a far parte del governo con i suoi uomini e le sue idee. E' tutta una grande menzogna. Credo che oltre ad essere un bravo oratore, sia anche un grande discepolo del Machiavelli. Egli preferisce in questa fase recitare dietro le quinte, anziché recitare sul palcoscenico lasciato al suo compagno, ex-democristiano, Letta. Insomma, in questo squallido quadro vengono prese le decisioni che devono far uscire il  paese dal buio e dalla disperazione. Il Varo della privatizzazione di BANKITALIA è stata quella goccia che ha fatto traboccare il vaso. come? Un partito di sinistra o dato per tale si occupa dei poteri forti e li regala fior di miliardi, mentre si lega l’approvazione dell’eliminazione della seconda rata dell’Imu a tale scempio. Che bel connubio d’interessi! Una pura demagogia.  E come non bastasse tutto ciò, si è deciso di imbavagliare le opposizioni con la tagliola. Secondo voi che cosa doveva dire l’opposizione? I nostri ragazzi del M5S in seno alla Camera hanno dato battaglia come avviene in tutti i parlamenti dei paesi democratici. Una volta i tiranni venivano condotti alla ghigliottina e il popolo trionfava contro la barbarie. Oggi è la ghigliottina che viene imposta al popolo. Oggi i mass-media in mano a chi ci governa fanno apparire tutto all'incontrario. L’offeso appare come l’aggressore.  I problemi delle banche sono più importanti di quelle delle famiglie e dei lavoratori. La disoccupazione e la miseria sono dei fatti normali. Il partito democratico nonostante tutti i lati scuri è democratico. Grillo è satana e Renzi e Berlusconi sono i salvatori della patria delle banche e dei loro interessi. Peccato! Salvassero loro la patria che sta per affondare. Noi invece alzeremo le barricate reali e virtuali contro chi ci sta opprimendo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog