domenica 16 febbraio 2014

L’Ostia di morte!



Ritorno del bianco scuro
Il tuo volto trasformato
Il tuo cuore silurato
Urla il tuo amore insicuro

Ucciso dalla gelosia…
Incosciente del bene perso
Il tuo pensiero negativo è riemerso
La morte e la malinconia

Assaggiati ora la tua ostia
L’amore è il seme d’ogni rifiorire
Un porto eterno dove rivenire

Come Roma e la sua Ostia

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog