domenica 6 aprile 2014

J'accuse del 06/04/14 sugli sviluppi in Egitto

J'accuse del 06/04/14 sugli sviluppi in Egitto.

L'Egitto è un grande paese.
Ma oggi gli egiziani dimostrano davvero d'essere piccoli.
Cristiani copti contro mussulmani.
Fratelli mussulmani contro laici
militari contro attivisti rivoluzionari.
Insomma vi lascio immaginare:
è il caos totale.
Ma la cosa che più mi rammarica è che gli intellettuali, i borghesi, gli ortodossi copti si sono schierati con la giunta militare che ha deposto un presidente democraticamente letto. Dicono tutti: hanno falsificato le elezioni! Io davvero non ho parole. Sarà vero o no? Ma non era certo il modo per risolvere la situazione. Chi grida all'ingiustizia e al complotto?
E un complotto internazionale per fermare la vera rivoluzione egiziana!
Torno agli intellettuali; gli dico solamente una cosa: se voi avete rinnegato la vostra identità e i valori della patria egiziana. Avete svenduto la vostra patria per pochi dollari. i fratelli mussulmani al meno loro avevano un orgoglio. Voi avete la vergogna perenne.

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog