lunedì 21 luglio 2014

J'accuse sul genocidio del popolo palestinese da parte israeliana.



Israel è un come un cancro. Esso uccide lentamente. Gli inglesi che l'hanno creato e gli americani e francesi che lo stanno coprendo e armando sanno bene che hanno commesso un grande crimine verso i popoli mediorientali. In qualche modo, se vediamo quello che sta succedendo oggi a Gaza, i nazisti tedeschi erano più clementi verso gli arabi che degli stessi anglo-francesi oggi.  Oggi i bombardamenti su Gaza ci fanno tornare in mente la seconda guerra mondiale, dove tutti hanno commesso le loro atrocità e attaccato le popolazioni civili. Gli americani usarono persino l'atomica, come sappiamo, contro i giapponesi. Oggi, gli occidentali e i nazisti d'Israel vogliono impedire ad esempio agli iraniani di avere l'atomica. Se vediamo le atrocità che loro stanno commettendo oggi contro i palestinesi, mi domando se è giusto o meno ciò? Ciò ci fa riflettere sulla necessità di avere un'indipendenza politica e militare.
Solo la lotta e le armi, made at home, ci possono restituire le  terre occupate da questi delinquenti, venuti da ogni dove per rubare le nostre terre e uccidere i nostri figli. Oggi nessun presidente democratico dell'Occidente da Hollande, ad Obama, a Camerun, passando per Renzi- e ciò ci fa rimpiangere l'Italia amica degli arabi di una volta, che svolgeva in modo efficace la sua mediazione- alza un solo dito per condannare il genocidio commesso dai sionisti. E' una vergogna. I popoli arabi però si ricorderanno di ciò e la storia è corso e ricorso. Gerusalemme ci è appartenuta e tornerà ad appartenere prima o poi ai suoi originari cittadini: gli arabi palestinesi. Le crociate hanno un inizio e una fine. Solo la lotta restituirà la terra agli arabi.

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog