sabato 23 agosto 2014

Pannocchie di gioia



Vendo pannocchie
come infinite nocchie
Croccanti alla brace
Occhio, occhio!
Le guardo e soffio
Come ogni gesto è fallace!

Com'è bello il mare!
E il mio dolce bramare
Non sono io l'ambulante?
Vendo pannocchie,
sorrisi e gioie
Come l'onda altalenante

Attraverso un deserto di sabbie
Accarezzato dalle onde e dalle canaglie
Ma io sono come il sole,
come il mare e il vento
Ogni poesia ha il suo sopravvento
Solo se sa d’essere incantevole.

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog