venerdì 21 novembre 2014

Cantate o pagani


Cantate o pagani!
Fino alle lacrime...
Il vostro profeta è scontento...
di quant'odio e corruzione,
vi hanno reso deboli
e soggetti alle follie
Avete osato  togliere ciò...
che non avete né fatto né  creato
Che cosa vi è stato insegnato?
La pace. l'amore e la Clemenza
Dove la forza e l'intelligenza?
E la vostra impossibile salvezza
Vedo solo delle bestie feroci
Mi spaventate, mi deludete
Ora basta, basta decadenza
Tornate a me, a me...
Come Gerusalemme
Come l'amata  Mecca
Come l'antico aroma!
Come i tempi gloriosi
Come cavalieri, devoti amorosi

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog