mercoledì 10 dicembre 2014

J’accuse sulla condanna da parte del Senato americano delle torture inflitte ai detenuti da parte della CIA.


J’accuse sulla condanna da parte del Senato americano delle torture inflitte ai detenuti da parte della CIA.


Gli orrori che abbiamo visto ad Abou Ghraib in Iraq, in Afganistan, a Guantanamo e altrove,  commessi dagli agenti e dai soldati americani contro i detenuti islamici  sono e rimarranno una vergogna di cui gli Stati Uniti d’America non potranno mai affrancarsi. Abbiamo più volte denunziato simili torture come una pratica oramai ordinaria. Essi sono delle vere e proprie violazioni della legge internazionale e dello spirito delle Convenzioni di Ginevra sul rispetto dei diritti dei detenuti in tempi di guerra.  Ieri il Senato americano condanna la CIA per l'uso barbaro e incivile di simili torture. E’ un grande passo in avanti. Il presidente Obama e il senatore John Mc Caine sono per la prima volta d’accordo su un atto di grande valore morale e civile: la condanna della tortura e la sua inefficacia nel combattere i nemici degli Sati Uniti d’America. Ribadiamo sempre il concetto sacrosanto che l’America potrebbe garantire la sua sicurezza nazionale non solo con la forza militare e le torture, ma soprattutto con il grande potenziale scientifico, culturale ed umano che essa possiede e che fa di quest’ultima una grande nazione. Non posso non terminare però la mia riflessione dicendo che: l'immagine che dà l'America di sé al mondo è preoccupante e per nulla edificante. L’America deve ancora cambiare mister Obama e il change che hai promesso non è arrivato finora.  


Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog