venerdì 2 gennaio 2015

struggente poesia

Struggente poesia


Dolce e struggente poesia
Non sei tu la mia migliore terapia
Qual mite medicina?
Placa il mio cuore…
E qual migliore liquore?
M’acquieta e vaccina …

Ogni tuo verso attenua la mia malinconia
Lo compongo e lo sento come una sinfonia
Sei la speranza e la luce del mattino
Anche di sera e di notte…
Tu mi apri gli orizzonti e le porte
Io volo come un uccello canterino…


Dolce e amata poesia
Tu alimenti in me ogni utopia
E la forza per lottare
Contro ogni epidemia
Tu, tu la fine d’ogni malattia
Stringimi  al tuo altare



E fammi sempre cantare.

1 commento:

  1. Per me la poesia è amore
    scrivo versi non astratti,
    non rifletto le lettere ma coloro
    le parole
    le dipingo e ne faccio quadri
    per pittori.
    gb

    RispondiElimina

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog