venerdì 3 aprile 2015

Nota del giorno 03/04/16 sull'accordo che riguarda la centrale atomica iraniana

E' davvero il caso di chiamare il medio-oriente come scacchiere. Appunto: lo scacchiere medio-orientale.
Ce l'hanno fatta gli ayatollah! Oggi si è festeggiato per le strade di Teheran l'accordo  tra quest'ultima e i sei paesi più potenti della Terra. Insomma, Teheran può proseguire col suo programma nucleare a determinate condizioni: meno centrifughe, meno uranio arricchito, più controlli della Comunità internazionale...Tanti dettagli tecnici che non c'interessano. Occorre dirlo subito che l'accordo è un atto coraggioso dell'amministrazione Obama: fidarsi di chi è diverso ed è stato da sempre considerato minaccioso e pericoloso per la pace e la stessa sicurezza americana. Obama è il primo presidente americano che non sottosta alle intimidazioni e alle pressioni degli israeliani e alla loro AIPAC. E su questo gli va dato un alto riconoscimento. Ma Obama è un presidente debole politicamente e per giunta il suo regno sta per terminare...Il congresso che deve varare e approvare le leggi è in mano ai repubblicani! Ciò è sufficiente per capire che tutta la festa è  inutile. E ciò che complica ancora le cose in questo difficile scacchiere è che d'ora in poi tutti, a partire dagli arabi sunniti, tradizionali avversari degli iraniani, incominceranno a pensare a fare le  loro centrale nucleari- ad uso civile- beninteso....e fino a prova contraria . Io penso al mio stesso paese, il Marocco. Se Rabat un giorno deciderà d'intraprendere un'impresa del genere, gli spagnoli e l'Europa, grideranno. no, no...Ma Rabat replicherà: perché lo avete fatto fare agli ayatollah? Agli israeliani prima...Insomma immaginate in che casino ci siamo incamminando? Il mondo dovrà smilitarizzarsi, invece si arma in continuazione. Va data la priorità alle fonti energetiche pulite o cosiddette ecologiche e va creato un sistema di tutela della pace nell'ambito delle stesse Nazioni Unite. L'utilizzo dell'energia nucleare è lecito, ma in determinati casi occorre regolamentarlo, o meglio ancora evitarlo per preservare la stessa vita umana sulla Terra.  Ah questo maledetto scacchiere! Quale la prossima mossa? Sarà quella della Regina...nesuno si muova!

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog