venerdì 11 dicembre 2015

Calamaio, oh mete!


Oh mete, oh mete!
Io vi raggiungerò...
E non piangerete però
Se un giorno vi piegherete...
Davanti all'eterno genio!
Alle infinite e luminose stelle
e al cielo e a quelle...
creature senza sostegno
Il mio calamaio ha un inchiostro
inesauribile e mutevole,,,
come la luce del sole
amante d'ogni incantevole incontro
Il mio calamaio ha le ali...
Mi fa volare nel passato, nel presente
e nel futuro, toccandomi il cuore e la mente
e sussurrando  parole surreali....

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog