giovedì 17 dicembre 2015

J’accuse sugli avvertimenti del presidente Putin alla Turchia

J’accuse sugli avvertimenti del presidente Putin alla Turchia

Parole di Putin: “ se la Turchia violerà gli spazi aerei della Siria, essa ne subirà le conseguenze”
Putin, finalmente nella sua Conferenza stampa di fine anno affronta in maniera assai inequivocabile la questione dell’abbattimento del Jet russo abbattuto dalla Turchia. E’ stata un’azione con la quale il governo di Ankara ha detto Putin, “voleva riconquistarsi i favori dell’Europa e degli americani”.

Ma però si sbagliano d grosso. L’ho detto in diversi J’accuse sulla Siria e sul Medio-oriente: il dramma della guerra civile siriana è colpa di coloro che hanno creato, finanziato e armato i mercenari venuti da ogni dove per cambiare il regime di Assad, che prima era amico quando si combatteva Saddam, ma che ad un certo punto, gli arabi sunniti, quelli che hanno i petrodollari, hanno deciso di creare il caos in Siria. E’ un crimine orrendo verso il popolo siriano commesso alla luce del giorno, e con il benestare dei paesi democratici.  Putin avverte oggi: entrare nello spazio aereo turco e vedrete. Cosa si capisce da questo monito? Il monito in questione, cari amici, è rivolto alla Nato. Siamo imboccando le vie peggiori per risolvere la questione siriana. I mussulmani sunniti creano la loro coalizione. E sono di gran lunga responsabili del caos che vige in questo paese. L’Iran non molla il regime Assad. La Cina nemmeno e altri paesi ancora. Ma la Russia ha deciso: la questione della Siria è una questione di dignità nazionale russa. Al povero Obama di tirarne le pericolose conseguenze.

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog