venerdì 1 aprile 2016

J’Accuse del 31/03/206 sulle ultime dichiarazioni dell'ex Sindaco di Roma Marini



Ad ogni tempo i suoi Barberini,
I suoi saccheggi e i suoi barbari,
fossero belli come le opere del Bernini!
E violenti come i venti marini

Vorrei essere un marziano
Libero pensante
E di Roma l’amante
Augusteo, Cesareo e troiano

Oh Roma tu che mi guidi!
M’inganni e m’incanti
Saremo noi gli eterni amanti?
Sempre uniti contro i perfidi





“Un marziano a Roma”, l’ultimo lavoro, per non dire “capolavoro”, dell’ex Sindaco di Roma Marino. In questo libro egli racconta la sua versione dei fatti, ma ciò che emerge in sintesi è abbastanza grave. Marino alza l’indice contro il suo partito e lo accusa: “se avesse seguito il partito de….( mocratico), sarei finito oggi in cella d’isolamento, come un de….(linquente). Ciò che ha fatto sì che l’ex sindaco fosse incora in libertà è l’aver potuto distinguere e scegliere tra il (…mocratico e il ..dlinquente). E’ un astutto gioco di parole come potete notare, così come è fatta la politica italiana, in generale e non solo italiana, ovviamente. Diciamola anche quest’altra cosa: è la vendetta di Marino contro un partito che l’ha scaricato e contro un Renzi, presidente del Consiglio dei ministri non direttamente eletto dal popolo, come egli stesso l’hadefinitoche ha messo al suo posto un Commissario ai suoi ordini. L’Accusa è sempre la stessa: “Renzi non vuole chiudere con i grandi loby di Roma”. E' un errore lesicale se dico Mafiaroma? Noi poveri e orgogliosi cittadini romani continuammo a vivere e a soffrire i disagi e il degrado causato da decenni di ruberie e mal amministrazione della Capitale d’Italia. Vi vorrei parlare solo delle buche che incontriamo per la città di Roma. Che bella metafora! Vi vorrei tanto dire che così come cerchiamo d’evitarle, dovremmo evitare di dare il nostro voto a chi ci saccheggia. Ma non sempre riusciamo. Vi vorrei parlare delle dimissioni della Ministra Guidi. Che begli affari fanno sulle nostre spalle! E direi con molta tristezza caschiamo sempre nei tranelli dei partiti siano essi di destra o di sinistra. Roma è stata sempre saccheggia non solo dai barbari, come dice il proverbio ma dagli stessi Barberini. E sapete bene che ad ogni tempo, corrispondono delle caste e delle peste nefaste. 

Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog