sabato 16 aprile 2016

J'Accuse tra trivelle e plebiscito su Renzi





Ricordatevi amici che bisogna andare a votare e che noi cittadini, in democrazia, abbiamo solo questo strumento per controllare il potere politico.Gli appelli a non votare sono fatti dagli stessi personaggi, notabili dello Stato, rappresentanti di caste in via d'estinzione. Non dovete certo rispondere a questi ciarlatani che si prendono dallo stato pensioni d'oro, mentre la plebe patisce la fame e la disoccupazione. I giovani del nostro paese hanno bisogno di governi che pensino al loro futuro e li diano lavoro e sicurezza e non di governi che hanno nella loro agenda politica ed economica la difesa degli interessi dei petrolieri, dei banchieri e magari di qualche potere occulto, sicuramente abnorme e poco rappresentativo della volontà popolare. Giusto! Che bella parola. La volontà popolare è quella che temono i politici, perché solo in virtù di questa che essi devono governarci. Questo Referendum popolare è una grande occasione perché si torni a partecipare e prendere cura delle proprie istituzioni e del proprio paese. Il nostro mare deve rimanere pulito e la classe politica ha il dovere di avviare il paese Italia e la stessa Unione europea verso scelte di politica energetica che rispettino l'ambiente e le risorse naturali e paesaggistiche che rappresentano per l'Italia il suo vero petrolio e la sua stessa fonte di ricchezza. Andate alle urne ed esprimete il vostro voto. In questo modo rianimerete questa stessa democrazia, in mano oggi ad una classe politica soggetta ai loby e ai poteri occulti.




Nessun commento:

Posta un commento

Hamid Misk, scrittore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog